Onere del debitore di provare l'esatto adempimento per i danni conseguenti all'intervento chirurgico

Con sentenza n. 363 del 30 gennaio 2012, il Tribunale di Bari ha precisato che, nell'ipotesi di danni conseguenti ad un intervento chirurgico, il paziente che agisca in giudizio deve provare soltanto l'esistenza del contratto e la situazione patologica conseguente all'operazione eseguita in maniera negligente, restando a carico del sanitario l'onere di provare l'esatto adempimento.

Fonte: ilsole24ore